OMEGA-3 BRAIN

OMEGA 3 BRAIN

Omega-3 BRAIN (EPA 200mg, DHA 500mg) aiuta nel mantenimento delle normali funzionalità cerebrali, mantenimento di una normale capacità visiva, mantenimento di normali funzioni cardiache, mantenimento di una normale pressione sanguigna, mantenimento di una normale concentrazione di trigliceridi nel sangue (2 g al dì).

Ingredienti e tenore giornaliero

contenuto della perla: olio di pesce contenente min. 20% EPA, min. 50% DHA e min. 80% omega-3 totali (come trigliceridi). Involucro esterno: gelatina alimentare. Agente di resistenza: glicerolo.

1 perla contiene: EPA 200mg, DHA 500mg, Omega-3 totali 800mg.

Contenuto

in flacone PET, 120 perle da 1g.

Modalità d’uso d’uso

Si consiglia l’assunzione di 1-5 perle al giorno

Effetto fisiologico

mantenimento delle normali funzionalità cerebrali, mantenimento di una normale capacità visiva, mantenimento di normali funzioni cardiache, mantenimento di una normale pressione sanguigna, mantenimento di una normale concentrazione di trigliceridi nel sangue (2 g al dì).

Caratteristiche

queste perle di Omega-3 sono particolarmente ricche di DHA, un omega-3 con funzioni strutturali soprattutto a livello cerebrale. È presente nei fosfolipidi dei sinaptosomi cerebrali, nella retina e nei fosfolipidi dei canali di membrana del sodio. Il DHA svolge un ruolo importante nella maturazione cerebrale e nello sviluppo dell’apparato riproduttivo e retinico.

Gli acidi grassi omega-3 svolgono sia funzioni strutturali sia di regolazione metabolica:

funzioni strutturali: gli omega-3 partecipano alla sintesi dei fosfolipidi di membrana e sono presenti nelle membrane citoplasmatiche esterne, nelle membrane dell’ER, dei mitocondri e dei lisosomi. Gli omega-3 partecipano alla strutturazione delle varie frazioni lipidiche quali CE, TG e PL e ne influenzano il metabolismo.
funzioni di regolazione metabolica: gli omega-3 influenzano la fluidità e la permeabilità delle membrane e svolgono un ruolo importante nella regolazione degli scambi cellulari. Gli omega-3 sono componenti essenziali di numerosi enzimi (ATPasi, nucleotidasi, lipossidasi), contraggono rapporti con fattori vitaminici (vitamine A, E, B6) e intervengono nella regolazione degli scambi emo-tissutali, del trofismo e della funzione delle pareti vasali. Sono precursori di prostaglandine e leucotrieni, che favoriscono la vasodilatazione, riducono la broncocostrizione e agiscono come antiaggreganti piastrinici (LTB5, PGI3).

Nei paesi occidentali industrializzati il rapporto omega-6: omega-3 è a oggi pari a 15:1. I motivi di questo rapporto sbilanciato sono ascrivibili a diversi fattori: aumentato consumo di oli vegetali ricchi in omega-6, limitato consumo di pesce, minor presenza degli omega-3 nel pesce di allevamento rispetto a quello pescato, scarso apporto dell’acido alfa linoleico (ALA, precursore di EPA e DHA) con le carni provenienti da bovini alimentati con mangimi poveri di acidi grassi omega-3.
Diversi studi evidenziano come il maggior apporto di ALA nella dieta aumenta i livelli di EPA, ma non quelli di DHA. Quest’ultimo quindi va integrato tal quale per via orale.

Sinergie con Omega-3 BRAIN

In caso di ANSIA GRAVE: con MELISSA.
In caso di ATTIVITÀ MENTALE INTENSA: con WUKASENG.
In caso di associata FAME NERVOSA: con RODIOL PLUS.
In caso di associati SBALZI DI UMORE: IPERICO.

SCARICA la scheda completa